Nel corso della sua storia SAME ha rinnovato non solo i trattori, ma anche la grafica del marchio è stata oggetto di continui interventi tesi ad aggiornarne costantemente la forma. Attraverso una ricca selezione di immagini è possibile ripercorrere l’evoluzione del logo a partire dagli anni’40 fino alla recente stilizzazione della tigre nata nel 2012 dalla matita del designer Giorgietto Giugiaro.

1948-1951

La prima trattrice agricola a riportare il logo Same è la “4R 10”, a tre e quattro ruote. La sua presenza è pressoché totale: il logo è visibile sul frontalino, sugli assali posteriore e anteriore, sul volante e suo piantone.


1952-1957

Il logo Same fa parte di una placca metallica applicata sul frontalino della trattrice. Sul fianchetto viene riportato il nome del modello.


1958-1964

La placca assume la forma di un rettangolo dai bordi arrotondati. In metallo, è avvitata alla carrozzeria. La scritta Same si adatta allo spazio della placca che è delimitata da un bordo dello stesso colore della scritta.

Due varianti. Fondo blu con lettering in argento per “Puledro” e “Samecar”, verde e oro per “240”, “360”,“450” e “480”. Sono macchine innovative anche nella carrozzeria. Oltre al logo cambia il colore, la forma e dal punto di vista tecnico si aggiunge il controllo sul volante del sollevatore. Questo inciderà sulle pubblicazioni tecniche e pubblicitarie che riporteranno il logo Same accompagnato al disegno dell’innovativo sistema di controllo.


1965-1970

Come già tentato con alcuni modelli della fine degli Anni 50 e dell’inizio degli Anni 60, il logo Same comincia ad avere una collocazione precisa: compare sempre sul frontalino e sul fianchetto. In questa fase il logo è scomposto in lettere in metallo applicate sul muso del trattore e in una placca applicata lateralmente in prossimità del nome del modello.


1971-1983

Il logo del frontalino si sposta dalla carrozzeria alla griglia. Il logo sul fianchetto è privo della placca di fondo, subito adiacente al nome del modello. Le lettere del fianchetto si fanno più arrotondate.


1983-1990

Il 1981 vede la nascita del nuovo logo Same. È la tigre con quattro occhi, voluti per simboleggiare la principale connotazione dei trattori Same, la trazione su quattro ruote. La tigre ha quindi quattro occhi e non due per esprimere l’accuratezza Same nella ricerca e nello sviluppo di nuovi strumenti di lavoro. Ma è con il 1983 che fa la sua comparsa sulle gamme “Laser”, “Galaxy” ed “Explorer”. Il logo Same sul frontalino si sposta sulla griglia a destra, la tigre compare tra i fari, mentre il nome del trattore è riportato in posizione
distanziata rispetto al logo del fianchetto.


1991-2000

Due importanti cambiamenti. Sparisce il logo Same dal frontalino. La tigre, posta tra i due fari, viene identificata con la Same. Sul fianchetto il nome del trattore progressivamente si riduce e la scritta Same laterale in virtù dell’evoluzione della cabina e della carrozzeria si posiziona sul cofano o sulla griglia.
La tigre stessa viene ridisegnata, il profilo si fa più aggressivo, gli artigli più lunghi e le fauci meglio definite.


2000-2011

Con il radicale rinnovamento della carrozzeria e della cabina, anche il logo Same subisce un’evoluzione.
Nel 2003 ricompare sul frontalino. La scritta si adatta al rettangolo arrotondato, richiamando per forma e stile grafico il design della trattrice “240”. La tigre, posta come di consueto tra due fari, passa in secondo piano, diventando un dettaglio. Nel 2005 il logo Same viene ulteriormente rielaborato: il testo è sempre contenuto in una placca, ma viene posizionato al centro senza riempirla. Nel corso dell’anno e definitivamente nel 2006 scompare anche la tigre. Dopo il 2005 periodo di transizione in cui spiccava in grandi caratteri argentei, anche la scritta Same sul fianchetto viene eliminata con la presentazione della gamma 2008, lasciando il fianco del trattore spoglio ad eccezione del nome del prodotto.


2012-2013

Nel 2012, in collaborazione con ItalDesign e il celebre stilista Giorgetto Giugiaro, nasce la nuova immagine del marchio Same, moderna e aggressiva, ma al tempo stesso elegante e aggraziata, esattamente come il nuovo design che, sempre grazie alla matita di Giugiaro, caratterizzerà le nuove macchine. Ristilizzata in particolare l’immagine della tigre che gode di un taglio visuale più determinato e snellito il marchio, ma senza tradire a livello grafico la sua continuità storica.


Scarica: Evoluzione del logo SAME, 2012